Ultime News

Notizie ed eventi a cura di Intuitus
obbligo-fatturazione-elettronica-intuitus

Obbligo di fatturazione elettronica BtoB. Quali impatti sul marketing e sull’organizzazione dello studio commerciale?

Secondo le bozze di legge di bilancio che circolano in queste ore, la fatturazione elettronica BtoB scatterà al 1 gennaio 2019. Personalmente pensavo sarebbe arrivata prima vista la fame di gettito, e apprezzo molto la moratoria perché consentirà agli studi di gestire la situazione.

L’ introduzione della fatturazione BtoB può essere per uno studio commerciale la peggiore delle disgrazie, come una buona opportunità. Proprio come l’avvento di un cetriolo.

 

cetriolo-btob

Il cetriolo fa un diverso effetto a seconda di come lo prendi. Ha ottime qualità se finemente affettato e appoggiato sugli occhi a lenire l’affaticamento. Può essere altrettanto piacevolmente assunto come alimento in una dieta equilibrata o vegana o utilizzato come principio attivo nella medicina naturale e nell’erboristeria. Può diventare ovviamente molto più fastidioso se inizia a volare basso e radente, con la prospettiva di poter giungere improvvisamente e dall’esterno del normale angolo visuale.

Presa superficialmente, la fatturazione BtoB potrebbe voler dire prima un gran casino per attuarla e poi a regime meno lavoro, meno fatturati, persone da mandare a casa, stanze e archivi da subaffittare. In realtà, anche la fatturazione BtoB cambia molto a seconda di come lo studio la prende. Per viverla bene occorre farsi trovare preparati e non è facile oggi “guardare oltre” nel pieno stordimento delle proroghe e degli spesometri, che momentaneamente ne fanno le veci.

Ad esempio, se il vostro cliente oggi non sapesse ancora che il suo studio commerciale è già pronto per assisterlo, potrebbe cadere nel frattempo nelle maglie di qualche altro fornitore.

Se il cliente si sentisse in imbarazzo nella confezione delle nuove fatture magari potrebbe voler sapere se lo studio può aiutarlo e a quale prezzo.

Quando il cliente saprà che grazie alle fatture elettroniche lo studio fruisce di un grosso aiuto nel processo di contabilizzazione, i cui tempi saranno mediamente dimezzati, vi chiederà istantaneamente lo sconto. Soprattutto se lo studio non avrà previamente spiegato quali e quante altre incombenze va ad assumersi, ad esempio quella che garantisce la conservazione sostitutiva.

E se non sono i titolari dello studio a rassicurare i collaboratori, stimando fin da oggi come cambieranno i carichi di lavoro e gestendo i traumi del periodo di apprendimento e le successive maggiori disponibilità di tempo, i nostri aiutanti crederanno di essere in breve sostituiti in massa da un robot. In realtà, opportunamente formati potrebbero e dovrebbero darci una grossa mano ad esempio anche con bilanci e dichiarativi, la cui discrezionalità redazionale si sta radicalmente abbassando e il cui numero per singolo contabile è destinato ad aumentare proprio in virtù dell’automazione dell’input periodico.

Personalmente credo sia utile dedicare qualche ora già adesso a pensare a come affrontare la fatturazione BtoB in modo da prevenirne gli effetti.

Quando intervengo negli studi cerco sempre di ricordarmi che la fatturazione BtoB costringerà tutta la filiera contabile, a partire dai clienti, a cambiare profondamente abitudini e perciò fronteggiarla non richiede solo tecnologia ma soprattutto una gestione particolarmente tempestiva ed attenta del lato emotivo. Altrimenti la metamorfosi sarà molto più lunga e dolorosa del necessario.

Articolo originale su LinkedIn