Avvocati: gestire le tecnologie e l’informatica

Nelle professioni economico-giuridiche l’unica vera leva di efficienza a disposizione del professionista è l’informatizzazione spinta dei processi di erogazione delle prestazioni, con conseguente smaterializzazione dei documenti. Spesso invece l’investimento in informatica è modesto e mal diretto. Non di rado manca perfino la formazione necessaria a fruire appieno degli strumenti già in dotazione.

Check up informatica dello studio

gestire-tecnologia-checkupL’avvocato Ametista era consapevole del basso grado d’informatizzazione dello studio e della necessità di procedere ad un investimento in tal senso ma non sapeva da che parte cominciare. Abbiamo quindi analizzato le necessità dello studio, verificato le risorse informatiche utilizzate e la preparazione degli addetti sul tema. Sulla base dei risultati ottenuti abbiamo fornito allo studio le indicazioni sulle dotazioni hardware e software di cui si dovrebbe dotare per poter essere più efficienti e diventare più competitivi sul mercato. Abbiamo anche stabilito un piano di formazione per il personale affinché utilizzi il sistema al massimo delle sue potenzialità. Oggi lo studio ha avviato un processo di informatizzazione che sta dando risultati visibili dal punto di vista della comunicazione interna.

Modalità d'intervento

Approfondimenti

Possiamo aiutarvi a verificare la congruità delle dotazioni hardware e software nonché del livello delle risorse e competenze presenti in studio e a mettere in luce le opportunità di miglioramento che è possibile cogliere, sia sotto il profilo delle attrezzature sia sotto il profilo della preparazione delle persone.

  • Come mappare e sviluppare competenze informatiche negli studi professionali, di Roberto Spaggiari, Vision Pro 09/2015

Scegliere razionalmente il software di studio

gestire-tecnologia-softwarePer l’avvocato Rossini il cambio del software fu un bagno di sangue. Si ascoltò la capo ufficio di allora, che faceva il bello e il cattivo tempo in studio e si optò per il programma che piaceva a lei. Non c’era molto tempo da dedicare alla selezione, che quindi fu delegata. I primi problemi si manifestarono molto presto: essendo il sistema più rigido e macchinoso del precedente, buona parte del personale preferiva fare a mano alcune cose pur di non utilizzarlo, rendendo vana ogni speranza di maggiore efficienza dei processi.
L’avvocato ci ha chiamati e oggi stiamo scegliendo insieme il nuovo software di studio partendo da un’attenta analisi dei processi e quindi delle effettive necessità attuali e prospettiche dello studio. Provvederemo quindi ad un’analisi dei prodotti di mercato più allineati rispetto alle esigenze dello studio, in relazione anche al budget stabilito dalla direzione. Siamo certi che una scelta più razionale del software potrà assicurare allo studio un lungo periodo di benessere e tranquillità.
.

Modalità d'intervento

Approfondimenti

Possiamo accompagnarvi nel processo di software selection, ovvero nella scelta razionale e consapevole del prodotto e del fornitore più adeguati alle specifiche esigenze dello studio, attuali e prospettiche. Avremo cura di indicare l’eventuale necessità di procedere alla riorganizzazione di ruoli, mansioni, procedure operative che possono avere un impatto sull’efficacia del nuovo sistema.

  • Computer o clava? di Michele D’Agnolo, Ec News del 06 maggio 2014